Una Nonabox sotto l’albero [Natale 2014 – Nonabox Dicembre 2014]

Care Amiche, questa seconda Nonabox (seconda per noi 🙂 ) è stata BELLISSIMA sia per il contenuto, sia per il giorno in cui è arrivata (23 dicembre) sia per il periodo…un vero regalo di Natale!!!E il contenuto è ancora più bello che nella prima ricevuta!

Vi lascio alle foto che credo parlino da sole 🙂 (Se volete sapere cosa è Nonabox, leggete fino alla fine 🙂 )

nonabox sotto l'albero.jpeg

Questa Nonabox si adatta così bene al mio albero che avrei lasciato tutto appeso 😀

Vi faccio vedere subito il contenuto!
Continua a leggere

Annunci

AmicheMamme e Radio Cusano Campus: genitorialità e maternità On Air!

AmicheMamme arriva in radio con Radio Cusano Campus, la radio dell’Università Niccolò Cusano, per un appuntamento quindicinale sulla genitorialità e la maternità all’interno del programma #genitorisidiventa.

#genitorisidiventa è il programma di Radio Cusano Campus, condotto da Annalisa Colavito, che, con approfondimenti con psicologi, pedagogisti, educatori, associazioni e…genitori come noi 🙂 , vuole raccontare il mondo a tratti complesso ma più spesso divertente di genitori e figli.

Noi interverremo ogni due settimane, con la nostra solita spontaneità e senza alcuna presunzione, per raccontare il nostro modo di essere mamme e quello che vediamo rappresentato da chi ci segue sia qui nel blog che sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Twitter 🙂

download L’appuntamento con #genitorisidiventa è in diretta dal lunedi al venerdi alle h.11:00; lo potete ascoltare sulla frequenza 89,100 a Roma e nel Lazio oppure in streaming sul sito http://www.radiocusanocampus.it

L’appuntamento con noi è ogni due settimane e per sapere tutto…collegatevi sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Twitter 🙂

Se volete riascoltare tutti i nostri interventi, basta cliccare qui 🙂

Se volete riascoltare un intervento in particolare, ecco quelli che abbiamo fatto finora!

Lav: #achristmasproject – 9 dicembre 2014

Emy: come passiamo il tempo con i nostri figli? – 18 dicembre 2014

Grazie!

Emy&Lav

E’ già Natale per AmicheMamme! [Nonabox – novembre 2014]

Care Amiche

siamo emozionatissime entrambe!  Per noi Natale inizia in anticipo, perchè come potete vedere inizia questo mese la nostra collaborazione con Nonabox !

wpid-wp-1417012232649.jpeg

Cosa è Nonabox?

Ve lo spieghiamo noi!

Nonabox è un servizio in abbonamento, con soluzioni mensili, trimestrali, semestrali o annuali, che vi permette di ricevere direttamente a casa un pacco come quello che vedete qui sotto dentro cui trovare da 6 a 9 prodotti dedicati  ai vostri bimbi e a voi e il cui costo è sempre superiore al costo dell’abbonamento 🙂

E’ possibile personalizzare il proprio abbonamento sulla base del profilo del vostro bambino (maschio o femmina? che età ha? 🙂 ) o, se pensate di regalarla, sulla base del profilo del vostro nipotino o del figlio della vostra migliore amica 🙂 Oppure potete iniziare a sfruttare l’abbonamento da quando sapete di aspettare un bimbo: la Nonabox vi accompagnerà per tutto il tempo 🙂

La collaborazione con Nonabox è stata molto desiderata da noi, speravamo di poter testare con mano un prodotto a cui avremmo voluto abbonarci in modo da poter raccontarvi effettivamente se ne valesse la pena! 🙂 Leggete qui sotto e scoprirete che si: ne vale la pena!
Continua a leggere

Manovre di disostruzione e Primo Soccorso e rianimazione – Corso BLSD – Dott.Marco Squicciarini e Salvamento Academy

Carissime amiche,

sono “reduce” da due giorni veramente molto intensi, emotivamente e psicologicamente, dedicati alle Manovre di Disostruzione delle Vie Aeree (che anche Lavinia aveva seguito a Bracciano) e al Corso di Primo Soccorso e Rianimazione Cardio-Polmonare Pediatrico a cui ho potuto assistere come uditrice (Grazie a Tony Alestra! Istruttore BLSD dei corsi Trapani e Sicilia)

E’ stato veramente molto impegnativo doversi rendere conto delle incredibili mancanze, sia di conoscenze che di leggi, di cui siamo veramente afflitti.

Uso questo termine non a caso:

siamo quasi vittime infatti di noi stessi, ignari e inconsapevoli di quanto si debba fare in caso di emergenza;

e siamo vittime dello Stato che non ci aiuta, non ci tutela, non tutela i nostri figli e non ha resa obbligatoria la conoscenza, da parte per esempio del personale addetto nelle scuole al servizio mensa , di facilissime manovre che possono salvare la vita dei nostri bambini che magari sono a scuola, al nido, anche a pranzo.

Cercherò qui di condensare quanto abbia appreso e quanto mi abbia colpito, lasciandovi comunque una serie di link utili che vi consiglio di visitare per scaricare materiale informativo, sapere dove poter seguire dei corsi (G R A T U I T I ! ) almeno sulle manovre di disostruzione, vedere video per poter per lo meno imparare qualcosa (anche se i video non possono sostituire un corso ovviamente).

Piccola nota: ho salvato mio figlio 3 volte da soffocamento, nel corso di questi 22 mesi, grazie ai video che vi linkerò: pensate quanto sarebbe stato assurdo se io non avessi mai sentito parlare di questo argomento, non mi fossi voluta informare da sola. Non è un paradosso???? Al corso preparto ti spiegano una marea di cose, alcune decisamente inutili: eppure non ti spiegano che puoi essere l’unica a salvare tuo figlio da soffocamento anche nei primissimi giorni di vita.

Continua a leggere

Mio figlio morde e picchia me e i bimbi: Tata Simona mi spiega perchè e cosa fare

Care mamme

Il titolo di questo post è esattamente il problema che ho.

Da quando l’Unnino (compirà 2 anni a gennaio) va al nido, ha iniziato a mostrare reazioni aggressive verso i bimbi, prima, e verso noi, dopo.

Prima settimana: morsi ai bimbi.

Seconda settimana: botte ai bimbi e a noi.

Noi, io + l’Homo + le educatrici + la babysitter, abbiamo cercato di mettere in pratica un piano d’azione congiunto: spiegargli che non si fa in modo risoluto e deciso, con sospensione delle attività e, nei casi peggiori, castigo per qualche minuto.

Solo che, se i morsi sono stati abbandonati al momento, le botte sono sempre presenti, soprattutto con noi adesso (e meno coi bimbi).

Ecco perchè ho pensato di chiedere aiuto. E l’ho fatto chiedendolo a Tata Simona (Simona Capria) 🙂

Simona non solo è stata super-veloce nella risposta ma anche molto disponibile e gentile: una vera sorpresa per una Tata che si può tranquillamente definire una “star” del web e della TV 🙂

Vi riporto qui quindi quanto chiesto alla mitica Tata e quanto lei mi abbia risposto, sperando possa essere utile non solo per me ma anche per quante di voi si ritrovino nella mia stessa situazione.

Emy:

Cara Tata Simona,

Mio figlio ha 22 mesi e va al nido da un paio di settimane e si sta rivelando un po’ manesco con gli altri bimbi, ammette di dare “botte” sebbene noi non gliene diamo; 

è capitato -molto raramente- che gli abbiamo dato piccole sculacciate o buffetti sulle manine in caso di pericolo, ma abbiamo capito velocemente l’errore e non lo abbiamo mai più fatto; invece privilegiamo il dialogo e continuiamo a provare a migliorarci giornalmente come genitori.

Continua a leggere

APRIAMO QUELLA PORTA! – INVIA UN SMS al 45503 In difesa dei minori vittime di maltrattamenti e abusi

Care Amiche

Come sapete siamo su Twitter  ed è proprio qui che abbiamo avuto modo di venire a conoscenza dell’incredibile campagna di sensibilizzazione , “APRIAMO QUELLA PORTA!”, promossa da ASSOCIAZIONE CAF, L’IMPRONTA e COOP. SOCIALE Il Segno con il sostegno di Simona Ventura, testimonial unico della campagna.

Siamo Mamme.

Abbiamo dei figli. E li amiamo più di ogni altra cosa al mondo. Sono la nostra vita, letteralmente.

E cerchiamo in tutti i modi di comunicare tutto questo amore ogni giorno ai nostri figli; cerchiamo di dar loro  il meglio.

Stiamo attente che non manchi mai loro l’amore, l’affetto, la protezione, la sicurezza della propria famiglia.

Eppure ci sono famiglie che fanno esattamente il contrario: negano; negano amore, affetto, protezione, sicurezza.

E negano questi valori incommensurabili con la cattiveria, con gli abusi, con maltrattamenti fisici ed emotivi.

Noi non riusciamo minimamente a comprendere come ciò sia possibile, per noi è contro natura davvero.

Ecco perchè ci siamo avvicinate a questa campagna con enorme rispetto e gratitudine per il lavoro che queste associazioni ogni giorno compiono per aiutare più di 10.000 (DIECIMILA!) bambini vittime delle loro stesse famiglie.

 

 

Per la prima volta in Italia, 3 organizzazioni no-profit collaborano per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’accoglienza dei minori allontanati dalle famiglie a causa di maltrattamento e altri gravi traumi.

L’iniziativa, che è iniziata il 29 settembre con una raccolta fondi realizzata tramite SMS SOLIDALE, sosterrà le attività di accoglienza e cura dei minori all’interno delle strutture che le tre Organizzazioni promotrici hanno sul territorio italiano oltre a supportare le tre associazioni a potenziare i propri servizi. (* vedi sotto per maggiori dettagli su come verranno ripartiti i ricavi *)

Dal 29 settembre al 12 ottobre si potranno donare quindi 2 euro per ogni sms inviato al 45503 da cellulare privato Tim, Vodafone, Wind, 3, Postemobile, COOPVoce, Noverca.

Per ogni chiamata effettuata allo stesso numero 45503 tramite un telefono di rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb si potranno donare 2 o 5 euro, mentre da rete fissa Teletu e TWT si potranno donare 2 euro.

 

adv stampa_sms solidale 2014

 

Potete anche donare online:

CAF ONLUS: qui

COOPERATIVA SOCIALE IL SEGNO: qui

o inviare un bonifico

L’IMPRONTA ONLUS: qui i dati

 

Noi abbiamo donato. E voi?

 

Emy&Lav
AmicheMamme

 

 

(*)

I ricavi verranno ripartiti alle tre associazioni per le seguenti attività:

ASSOCIAZIONE CAF – copertura dei costi relativi alle terapie psicologiche e al supporto psicopedagogico, fondamento del modello di cura dei bambini dai 3 ai 12 anni accolti nelle 3 Comunità Residenziali dell’Associazione. All’interno di queste strutture, infatti, i minori che hanno subito ferite relazionali profonde, seguono un percorso educativo e rieducativo personalizzato sulla base dei problemi individuali con il supporto di un’equipe multidisciplinare formata da educatori, pedagogisti, psicologi, psicoterapeuti e neuropsichiatri infantili, che offrono anche un aiuto alle famiglie d’origine e alle famiglie affidatarie.

 

Cooperativa Sociale IL SEGNO – copertura delle spese di assunzione di un nuovo educatore professionale necessario a mantenere i requisiti di legge per il numero di minori accolti. Negli ultimi anni, infatti, l’aumento delle richieste di accoglienza ha spinto la Cooperativa ad ampliare la sua capacità ricettiva con l’apertura di due nuove strutture.
Sostegno dei costi di supervisione necessari per l’aggiornamento continuo del personale qualificato fondamentale per l’accoglienza di minori con profili diagnostici sempre più gravi e complessi.

 

L’IMPRONTA Onlus – ampliamento della capacità ricettiva della Comunità Residenziale Casa Scricciolo che accoglie bambini e adolescenti fra i 4 e i 14 anni provenienti da contesti familiari gravemente problematici.

L’Associazione Impronta intende parallelamente ampliare il numero di minori accolti nella Comunità Diurna per Minori, nata come risposta di accoglienza innovativa in quelle situazioni in cui ci sia ancora margine per lavorare in sinergia con la famiglia del minore.