TOP OF THE POST #5 – AmicheMamme

ECCOCI QUI CON IL NOSTRO APPUNTAMENTO!

Qualcosa però è cambiato stavolta: Koko ha infatti comunicato qui di aver deciso di passare il testimone di Top of the post  a Marina di Da Mamma a Mamma

Quindi Grazie KOKO! e Benvenuta Marina 🙂

Qui il nuovo bannerino

BannerTOPOFTHEPOSTDaMammaaMamma_zpsef8b4bd9

Ed eccoci con i nostri preferiti che come sapete saranno:

due per Lav

due per Emy

e un post eletto da entrambe

 

I PREFERITI DI LAV:

Mi manca il pancione! di Due volte mamma, perché a me non manca per niente, e ho letto con interesse le riflessioni di Adelaide.

Non chiamatemi “mammo” di Nome in codice papà, perché allora ci sono uomini che capiscono il loro ruolo all’interno della famiglia!

 

I PREFERITI DI EMY:

Merdolo VS Garderie di MammaCongelo: perchè mi to trovando adesso anche io nella condizione di mamma che inizia l’inserimento al nido con l’Unno (oggi primo giorno di inserimento molto breve!) e mi sento vicina per speranze e timori alla mamminaespatriatainCanada 🙂

La giornata tipo di OminoUovo: perchè questa donna è fuori come pochi balconi, terrazze e terrazzini al mondo e ha vinto quando ha lanciato pluto (pupazzo) a poldino (nanetto bipede) invece che a shaqui (meraviglioso quadrupede)

 

ED ECCOCI COL VINCITORE!

eletto all’unanimità come il post vincitore del momento (anche se con una data che non vale…ma noi siamo ribelli!)

“La mia carta dei diritti dell’Uomo” di Prima o poi l’amore arriva. E t’incula.

Lo abbiamo eletto perchè parla di quello che vorremmo anche noi.

Anche noi vorremmo che il nostro uomo sapesse (e capisse e portasse avanti) queste regole.

Vorremmo che ci stesse vicino e che ci comprendesse e che ci prendesse per il verso giusto e che, soprattutto, ci prendesse.

Per quelle che siamo, in primis.

Per quelle che vorremmo essere a volte, dopo.

 

A voi piacciono questi post?

quali sono stati i vostri preferiti della settimana?

Scriveteci un commento!!!

 

Emy&Lav

Il compleanno di un’amica

Qualche giorno fa, precisamente il 25 settembre, è stato il compleanno di una mia cara amica, amica che però non sento più da tempo. E mentre la pensavo, ho avuto di che pensare.

Avete presente quelle amiche con le quali condividi uscite, passioni, lavoro, gente con cui esci, capo-danni ( proprio così, nel senso di danno.), anche qualche vacanza, hai un ottimo rapporto anche con tutta la sua famiglia, il suo fidanzato ( per la precisione 3 nel periodo in cui siamo state vicine), i suoi flirt…insomma avete capito, no?

nmf

Poi nella tua vita capita (perché capita!) un figlio, un trasferimento e ppuff! tutto in fumo, anzi no, volatilizzato. E ci rimani di merda se piano piano non vi sentite più, perché magari tu vorresti sentirla, ma hai tanto da fare con un pupo, lontano dalla tua città, e quindi le telefonate si diradano, così come le mail, e ti rimane l’amaro in bocca perché ti chiedi su cosa allora si basava tutto. E badate bene, so che sicuramente di errori ne ho fatti anche io, però poi se ad una persona si tiene sul serio, passi sopra l’orgoglio ( ed Emy lo sa!), i problemi nella vita sono altri e vivere di rancore e ripicche ho imparato che serve solo ad avvelenarti l’esistenza.

Questa riflessione è venuta in concomitanza con un tweet che abbiamo condiviso su Twitter come Amichemamme ma sappiatelo, l’ha scritto Emy. E in naturalezza tutta la nostalgia si è tramutata in sorrisi e felicità…perché alla fine, chi vuole esserci c’è e resta, chi invece non vuole gira i tacchi e se ne va. E pensi che non hai perso niente, hai passato dei bei momenti, ma tanti altri ne verranno. Alla fine le persone su cui si può contare sono veramente poche, pochissime direi, e i bei ricordi sono lì anche quelli, e magari poi racconterò a mia figlia le pazzie che faceva la sua mamma ( con la speranza che eviti di farlo anche lei che altrimenti mi sento male!!! ahahahah!!!), e anche a mio figlio, e rideranno anche loro come ha riso la sua mamma…

La vita è questo, ti pone sul cammino tante persone, occasioni, avventure, sta a noi prenderle, “masticarle” e andare avanti prendendo il meglio da tutto e da tutti e dando il massimo per ogni cosa. Che se poi però ti ritrovi con un pugno di mosche in mano, sai che tu hai fatto tutto ciò che doveva essere fatto, né più né meno. E poi nella vita ci sono i punti fissi, di riferimento, i pilastri. Io ce li ho, e con un pilastro stiamo costruendo questa realtà che anche se siamo distanti ci tiene vicine vicine… nonostante i figli, il lavoro, la vita. #FF

ff23

-Lav-

La curiosità è donna

Partiamo da una premessa: La colpa è TUTTA  di Ellis (ritieniti tiepidamente odiata)

In parte però anche lei può essere scagionata perchè ha cominciato lei, la pazza totale: Bratinez.

Ora, siccome in mezzo non siamo state tirate solo noi ma anche Lucrezina di Peekaboo Travel Baby, Slow MomMammasfigata e Momfrancesca, diciamo che mal comune mezzo gaudio (eh…insomma và…)

Quindi:

quello che dobbiamo fare è rispondere a delle domande che veramente una si chiede dove sia finita, in quale mondo di follia sia capitata (le trovate tutte qua)

Tra tutte quelle che ci sono dobbiamo selezionarne 5 (noi andiamo a caso eh!).

Ovviamente dobbiamo mettere questo bannerino, questa fotografia, questo povero malcapitato di un micio:

curioso

Ultima cosa: come sapete noi siamo due quindi…risponderemo entrambe con le nostre scelte 😉

 

EMY:

1) Preferisci fare le coccole o riceverle?

mmmm non sono abituata a riceverle!!! Sono abituata a farle!In compenso amo le tantissime coccole in scambio perpetuo con l’Unno Pulcioso

 

2) L’ostacolo più grande per una relazione virtuale è…

relazione virtuale? bell’ossimoro! vabbè comunque per rispondere: la mancanza di sesso ovvio! 😀 😀 😀 😀

 

3) Qual è la tua canzone preferita de Lo zecchino d’oro?

Apprezzo particolarmente QUESTA!!

 

4) Descrivici il tuo comfort food per eccellenza, ossia, per la rubrica “Speak as you eat”, cosa mangi per tirarti su di morale? 

PIZZA, PEZZI DI ROSTICCERIA, DOLCI!!!

 

5) Marca di carta igienica preferita?

qualsiasi sia 4 veli, in un megarotolo che ti dura tipo sedici mesi…

 

***

 

LAV:

1) In quale principessa Disney ti identifichi?

Biancaneve fisicamente (un po’ anche vitalmente… nel senso che mentre lei ha a che fare con 7 nani, io con 2 – per non dire 3…- che però fanno per 20!!!), però mi piace molto Merida (new entry) e Jasmine (very sexy!)

2) Il gruppo musicale/film/libro che il Mondo idolatra e che tu non riesci ad apprezzare nemmeno impegnandoti?

Qui dovrei aprire un capitolo a parte, però un nome su tutti Vasco Rossi odierno ( non me ne vogliano i suoi fans!!)…e anche i Modà. Questi proprio non capisco che ci stanno a fare nel panorama musicale ( oh, sicuramente i miei gusti musicali non piaceranno a tutti, ma sono aperta alle critiche! )

3) Consigliaci un libro che noi siamo gente acculturata:

Dunque, sono un’appassionata lettrice, e leggo dai saggi ai romanzi e quindi mi sento di poter consigliare più di un libro:

Dieci donne di Marcela Serrano ( una scrittrice che adoro!),; Cenerentole e le sorellastre, un saggio sull’invidia; Il manuale del guerriero della luce di Coelho. Per il momento basta. Poi ve ne suggerirò in altra sede!

4) Partecipi ad un raduno di blogger; ti metti nel gruppo dei casinisti, dei tranquilli oppure degli asociali?

Nei casinisti tuttalavita!!!!!

5)La serie tv che nonostante sei conscia che faccia cagare guardi con commovente zelo?

ER, Medici in prima linea, che secondo me NON fa cagare!!! Anzi GUAI a chi me la tocca sta serie! E poi da quest’estate Chicago Fire, che non è il massimo ma il Bonazzo (guardàtelo il link!!!) mette in secondo piano la sceneggiatura manchevole.

***

Se vi va provate a rispondere scegliendo anche tra queste:

a) a che età hai dato il primo bacio? ti ha fatto schifo? ti sei sentita ricoprire anche tu di saliva sull’intera superficie del volto?

b) a che età hai avuto il primo figlio e…perchè? 😀

c) che lavoro fai e quale invece vorresti fare? tipo che vorresti essere una ballerina e invece fai la cuoca, che ne so

d) dove ti piacerebbe vivere e perché?

e) qual è la cosa che più odi in assoluto?

 

 

 

BENE ADESSO CI TOCCA FARE LE NOMINESCION!

Nominiamo:

Chiara MaCheDavvero

LeFunkyMamas

MammaGirovaga

Giada MammaCheVita

Arianna di DiventareMamme

Ceraunavodka

Mammacongelo

malanotteno

50sfumaturedimamma … e chi più ne ha…

 

Abbiamo dato anche noi, però ammettiamo che ci siamo divertite e ci siamo “aperte” un po’ di più!

Scambiamoci le opinioni anche su Facebook e Twitter

Ah…Ellis…ti abbiamo abbracciata!!!!

 

Emy&Lav

Equinozio d’autunno

cop

La scuola è iniziata da una settimana, e devo dire non senza problemi. Come sapete dal mio post sul ritorno a scuola, l’Imperatore ha fatto i capricci per quasi tutta la settimana, dal primo al quarto giorno con pianti e scene tragiche sul continuo lamento “Mamma, ma poi tu mi manchi!”…tutte all’entrata. Quando poi vado all’uscita…tutto tranquillo, la maestra mi dice tutto bene, e allora io mi stranisco. Gli ultimi 2 giorni invece niente pianti, il momento del distacco è stato indolore, anzi ormai è diventato uno scherzo, neanche mi saluta, prende la “sedia della tranquillità”, la mette lì vicino alla porta, rimane tipo 75 secondi seduto e poi via! dagli amichetti per giocare. Quindi questo problema SEMBRA superato. Non voglio parlare troppo.

Mentre tornavamo a casa da scuola ieri mi ha fatto notare come gli alberi stanno pian piano perdendo le foglie e ha voluto sapere il perché; e mentre mi accingevo a dare sfoggio delle mie conoscenze scientifiche, ETCIUUUUUU!!! Eccallà il primo starnuto di stagione. Ora non per essere esagerata, già immagino mali di gole, nasi colanti, orecchie infiammate, febbri, vomiti e aerosol, tonsille gonfie e russate colossali.

Ovviamente sono corsa subito ai ripari, non andando dal pediatra ( no, perché quella del pediatra è un’altra storia, anzi per essere più precisa, è una vera e propria TRAGEDIA… ve ne parlerò un’altra volta!), ma andando in farmacia. L’imperatore ha bisogno di alzare le difese immunitarie perché questo sarà l’ultimo anno alla scuola dell’infanzia e deve assentarsi il meno possibile. Mi è stato consigliato intanto uno sciroppo, Immunomix, a base di sambuco ed echinacea, che anche in presenza di un raffreddore diciamo che lo mantiene leggero; poi uno spray al propoli per alleviare le infiammazioni, il paracetamolo in caso di febbri alte, la soluzione fisiologica, acqua di Sirmione e altro per l’areosol. Poi barattolone di miele e siamo pronti per i primi freddi.

Mi avevano consigliato anche l’Oscillococcinum , ma vedendo in internet ho trovato che in ogni granulo ( che dovrebbe essere preso una volta a settimana) c’è solo acqua e zucchero. Inoltre c’è da dire che io non sono molto convinta della omeopatia, sono sempre stata un po’ scettica…Voi ne sapete qualcosa di più? Parliamone insieme anche su Facebook e su Twitter !

Comunque, qualunque sia il risvolto di quello starnuto, io sono pronta.

Bentornato autunno

-Lav-

TOP OF THE POST #04 – AmicheMamme

Eh…qui c’è chi va a Parigi, barcamenandosi tra piccoli malanni e lavoro/vitaquotidiana; e c’è anche chi resta dov’è alle prese col ritorno a scuola, primi passi e mille idee. E quindi il tempo passa veloce, siamo già a lunedì e come di consueto è il giorno del nostro Top of the Post. Da un’idea di Koko-Ordinata-mente ( visitate il suo blog per vedere le regole…ma non solo!) ecco i nostri post preferiti della settimana. Lo sapete, in teoria dovrebbero essere tre, ma noi qui siamo in due e quindi ne postiamo due per una e infine “l’eletto”. Ma bando alle ciance…. ¡Vamos a ver!

Schermata 2014-08-31 alle 13.39.09

Emy, anche se in preda ai preparativi del “salto” a Parigi e l’Unno che ha reso con il suo piccolo malanno tutto più complesso, ha avuto anche il tempo di leggere altri blog e ha scelto:

– Le buone intenzioni settembrine. 10 meno 1 cose da fare, a costo (quasi) zero, prima che arrivi l’inverno di Mamma quasi dECOrosa. Ammettiamolo su, è un vero monito/promemoria di tutto ciò che vorremmo fare ma troviamo sempre la scusa per non farlo. Senza pretese e vicina alla realtà, con questo post siamo messe di fronte a un aut aut: o si fa o si fa. E leggendolo ti viene proprio voglia di iniziare!

I primi passi della tua vita, nella terra di mezzo di Amorissimi blog: un post emozionante in cui vedi proprio la scena dei primi passetti…e ricordi quelli del tuo bimbo! Mi sono commossa leggendolo e mi piace molto come scrive lei! Brava!

Lav invece, esaurita per le mattine strazianti a scuola ma che fortunatamente hanno preso una buonissima piega, che il tempo di leggere lo trova di notte togliendo ore preziosissime di sonno ma è contenta così ha trovato interessanti questi post:

Guardali bene, ché cambieranno di the pellons. Il fatto è che è in sincronia perfetta col fatto che la piccola Toddler ha da poco compiuto un anno, e quindi il ricordo del parto, delle prime nottate, i bei momenti passati  sono stati impressi per tutta la giornata, quindi un post in armonia con il momento!

Il nano lo svezzo con costine d’alce di Mammacongelo! Ecco, a proposito di piccola Toddler, lo svezzamento appunto! Leggendo questo post ho vissuto cose che non ho fatto ( cercare omogeneizzati, carne liofilizzata, creme di riso ) perché per entrambi i figli ho sempre fatto tutto da me, quindi appena arrivata alla seconda parte del blog mi sono ritrovata e ho detto: sarò poco italiana?

Infine rullo di tamburi: Truly madly deeply: Premio curiosità is on the table di Ufficio di coccolamento! Un post che fa parte di un “premio curiosità” a cui parteciperemo anche noi ( grazie a Ellisteller per la nomination!), è divertente! Ti fa dimenticare per un attimo tutte le rogne e come si dice dalle nostre parti “ti fai quattro cianchi” ( sta per appunto farti 4 risate!).

Speriamo vi piacciano e per lo meno vi distraggano un po’ facendovi rilassare il cervello sempre sotto pressione!

Alla prossima settimana con i nostri nuovi suggerimenti! Ah…buon inizio di settimana!

Emy & Lav

senza titolo

questa domenica scorrerà tra mamma, unno, organizzazione della partenza per parigi, eccetera eccetera

I pensieri in questi giorni sono pesanti.
pesantissimi.

come enormi secchi stracolmi di ghiaia e sabbia bagnata.

Il respiro fa fatica ad essere regolare.

Sembra che le cose scivolino via alla velocità della luce.

Eppure…

C’è un “eppure”.

Un “eppure” che è tutta la mia vita.

Il mio “eppure” è mio figlio, il suo sorriso, il suo abbracciarmi forte forte e darmi bacini, il suo dirmi “mamma bembe!” (bembe=bene)

Mio figlio, il mio “eppure” che mi salva la vita, ancora e ancora una volta, solo essendoci e sorridendo e lamentandosi e facendo i capricci.

Quanto può essere infinito l’amore?

 

*emytristemainnamorata*

AIUTO Parigi!

Bene.

Ci siamo.

Siamo alla resa dei conti:

– unno ammalatino (influenzato ma sempre sorridente amore mio!)

– io in continua partenza queste due settimane

– nido da iniziare

– scazzi

Se non schiatto ora non schiatto più.

Si accettano suggerimenti per l’organizzazione e per non dare di testa 😀

Detto questo:

il 22 parto per Parigi per lavoro e rientro il 24.

eiffel-tower-356113_640

NOn sono mai stata a Parigi e sono contenta di poterla finalmente vedere anche se per poco tempo. Tra l’altro alloggerò nella zona di Montmartre.

Ora, dal 22 sera al 23 pomeriggio sarò già con un’agenda bella fitta di impegni.

MA:

la sera del 23 resterò da sola a Parigi fino all’indomani mattina.

Sono contenta perchè ho proprio bisogno di staccare un pò, di vedere qualcosa di nuovo e bello per me, di esplorare anche solo per qualche ora pensando a quanto sarebbe bello ci fosse anche l’Unno a vedere luci e colori che non ha ancora mai visto.

Il vero problema però è che non solo non ho davvero idea di cosa si debba assolutamente vedere e si possa vedere in breve tempo ma… non conosco una parola di francese.

Suggerimenti?

No perchè quando ho vissuto a Tbilisi per tre mesi, ho avuto appunto tre mesi per imparare qualche parolina di circostanza di georgiano.

Stavolta ho si e no un’oretta prima di soccombere, non avere idea di cosa ci sia scritto nei menu, non capire minimamente cosa mi trovi davanti, non sapere affatto come muovermi in città, eccetera eccetera

Urge manuale di sopravvivenza a breve termine e consigli su cosa fare in pochissimo tempo 🙂

*emy*

I primi 5 minuti

Ore 6.00.

 

Alarm

 

Tururururu-tururururururu!

Ok Ok, sono sveglia calmi tutti. Come mi chiamo? Che giorno è? Aspetta che stacco la sveglia altrimenti si svegliano tutti. Devo ricordare di cambiare la suoneria che questa mi fa rischiare l’infarto ogni volta.

La pupa? Ok, dorme ancora. Marito? Idem. Di là il grande è nel mondo dei sogni. Mammamia oggi giornataccia! Che devo fare? Prendere i panni asciutti, stendere quelli bagnati, pulire i bagni, preparare la merenda al grande, svegliarlo accompagnarlo a scuola, prenderlo, andare al supermercato, il pediatra della piccola…aspè aspè aspeeetta. Prima ci vuole un caffè.Bbrrr che freddo! Perché la macchina del caffè è in cucina? Dovrebbe stare qui, accanto al letto…insieme ai cornetti caldi. Mammamia questa stanza è sempre un casino, devo trovare il modo di eliminare tutto questo macello…guarda là, il mio armadio è inguardabile…la parte di lui è perfetta ( certo gliela sistemo sempre!) la mia parte è un casino. Devo decidermi di fare al più presto una missione ordine. E poi…il resto…perché non ho una di quelle stanze da letto che ci sono su Pinterest? Con quel candore, i cuscinoni, la poltrona in ordine perfetto, i comodini senza casino ( mentre il mio è pieno di libri e riviste!), quelle stanze che quasi quasi se tendi il naso si sente pure il profumo di vaniglia! No, io no, io sono disorganizzata! Il fatto è che se i miei figli mi chiedono di giocare con loro, di fare un’avventura a bordo dello shuttle spaziale o un volo sul drago (sul mio letto!), oppure se vogliono dipingere o fare qualcosa insieme a me, io lo faccio, e mi piace pure; è chiaro però che  qualche traccia rimane in casa…anche dove non dovrebbe.

Vabbuò, devo alzarmi che altrimenti non posso godere del silenzio della casa tutta per me. Uhmmm, ma questo letto è così caldo, e così comodo e il cuscino così morbido e…che cosa è questo odore? Quando è stata l’ultima volta che ho cambiato le lenzuola??? ” Aggiungere cambiare le lenzuola” alla lista delle cosa da fare oggi.

Ok, se rimango qui i bambini non faranno colazione, la merenda non si preparerà da sola e il pupo chi lo accompagna a scuola? Meglio alzarsi!

Sshhh…piano piano per non svegliare nessuno…

-Lav-

TOP OF THE POST #03 – AmicheMamme

Schermata 2014-08-31 alle 13.39.09

Carissimi, ecco giunti al nostro terzo appuntamento ideato da Ordinata-mente al quale abbiamo deciso di aderire,  quello del top of the post!

Adesso qui indichiamo 5 post pubblicati durante la settimana appena trascorsa che a noi sono piaciuti particolarmente perché condividere fa bene, si legge e si conosce e magari si prende spunto!

I due post scelti da Emy sono:

Deconstructing Peppa  di  “Quello che le cicogne non dicono” : tutti conosciamo Peppa Pig, la amiamo, la odiamo e questo post sembra scritto per tutti noi genitori!

Il pre-ciclo è una brutta cosa di “Amorissimiblog”, una riflessione  a voce alta delle paranoie femminili tipicamente pre-ciclone!

I due post che sono piaciuti a Lav sono:

La mia festa della rete di “Machedavvero?”, adoro questo blog, mi piace l’ironia e mi ha fatto venir voglia di essere lì con tutti loro!

Women at work di “Momfrancesca”: ecco sono io, volente o nolente e sembra che questo post l’abbia scritto io! Rivolto a tutti coloro che pensano che noi mamme e basta non facciamo nulla…tsè!

E adesso il nostro eletto:

Un pomeriggio #liberidisporcarsi di C’era una vodka. Che bel post tutto colorato, in sintonia col nostro modo di vedere, lasciare esprimere i bambini con tutti i colori del mondo! A di là della pubblicità, l’idea è bellissima e le foto una meraviglia!

Con questo vi auguriamo una buona lettura e buon pomeriggio…alla prossima!

Lav & Emy